Psicologia

di Giovanni Lestini

torna indietro

La scienza del comportamento

PsycheLa psicologia è la scienza che studia il comportamento degli individui e dei loro processi mentali.
Il termine psicologia deriva dal greco psyché, che significa "anima" e da logos che significa "discorso, studio".
Tale termine è stato introdotto nella prima metà del XVI secolo da Filippo Melantone, latinista e grecista, il quale si ispirò alle conoscenze filosofiche, letterarie e religiose che si riferivano alla vita dell'uomo.
La psicologia scientifica moderna nasce nella seconda metà dell’Ottocento e si occupa dello studio della psiche. Questa scienza considera le sensazioni, le emozioni, le attività intellettive dell'individuo. Essa trova la propria applicazione nello studio dei rapporti che intercorrono tra:

  1. l’individuo e se stesso;
  2. l’individuo e l'ambiente in cui vive.

training autogenoNella problematica che ci riguarda direttamente possiamo affermare che un ramo di questa scienza riguarda la psicologia dello sport, le cui origini risalgono al 1960. In essa confluiscono molte dottrine tra le quali, oltre alla psicologia stessa, si coniugano: la medicina, la psichiatria, la sociologia, l’attività motoria, la riabilitazione, le neuroscienze…
Come si può ben dedurre la psicologia dello sport rappresenta un vasto settore in cui interagiscono molteplici discipline che si fondono “a misura” dell’attività motoria. Alcuni studi tipici della psicologia dello sport esaminano lo studio dei seguenti settori:

infortunioInoltre le aree di intervento primario della psicologia dello sport riguardano: lo studio sugli aspetti riguardanti la percezione, l’attenzione, il mental training, la motivazione, la terapia diretta alla diagnosi psicologica ed alla preparazione psichica dell’atleta, il recupero psicologico dagli infortuni, l’ottimizzazione delle dinamiche di gruppo.
Riguardo alla preparazione mentale dell’atleta, il compito dello psicologo dello sport è sostenere l’atleta stesso nell’"allenamento" delle abilità mentali per poter avvalersi nel miglior modo possibile delle proprie potenzialità fisiche e tecniche.
Di fondamentale importanza, infatti, è l’avvio di un programma di "allenamento mentale" attraverso il quale si individuano le abilità che devono essere sviluppate e di quelle che invece costituiscono i punti di forza dell’atleta.
In questo modo saranno fissate le basi relative al programma di allenamento che ha come meta finale il conseguimento della massima prestazione.

torna indietro

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional