pallavolo

PALLAVOLO

di Giovanni Lestini



(1) Cenni storici



minonette I giochi con il pallone hanno rappresentato uno dei passatempi preferiti degli uomini sin dall'antichità.
Già nel 3000 a.C. tali giochi erano praticati in Cina, in Egitto e, successivamente, presso i romani e nell'antica Grecia.
Nel periodo rinascimentale, esattamente nel 1555, il monaco Antonio Scaino nel suo "Trattato del giuoco della palla" narrava dei giochi eseguiti con il pallone già in quei tempi.
In Italia il gioco preferito era il "il giuoco del ballon" che può considerato l'antenato del faustball, dal quale scaturisce la popolare pallavolo.
L’americano William Morgan, istruttore di educazione fisica presso una scuola dell’YMCA (Young Men’s Christian Association) di Holyoke nel Massachusetts, fu l’ideatore della pallavolo nel 1895. Inizialmente egli chiamò questo sport "minonette".
Una delle caratteristiche fondamentali della "minonette" è quella della completa assenza di contatto fisico tra gli atleti. Pertanto, la destrezza, la prontezza dei riflessi, la concentrazione e l’agilità sostituiscono la "forza", che per secoli ha dominato l'attività fisica, con la qualità, conferendo all'atto motorio una maggiore completezza esecutiva.
I destinatari della minonette erano, pertanto, atleti agili, con una discreta elevazione, in grado di destreggiarsi nelle acrobazie richieste dal gioco. L'attività fisica aveva fatto una ulteriore conquista: poteva essere effettuata da atleti con differenti capacità fisiche.
Soltanto alcuni anni dopo, un altro americano Halstead, attribuì alla minonette l’appellativo di volleyball.
Raggiunto un alto grado di popolarità, la pallavolo approdò in Europa durante la prima guerra mondiale.
I primi incontri di pallavolo si disputarono in Italia intorno agli anni trenta. Il primo campionato nazionale si svolse nel 1933.
Nel 1946, a Bologna, nacque la FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo). Da quel periodo ebbero luogo i campionati nazionali ufficiali di pallavolo, sia per le squadre maschili sia per quelle femminili.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional