pallacanestro

PALLACANESTRO

di Giovanni Lestini



(2) Caratteristiche della pallacanestro



campo di pallacanestro Il campo di gioco è di forma rettangolare (metri 28 x 15), ed è suddiviso in due porzioni dalla linea di centrocampo, al centro della quale è descritto un cerchio dal diametro di m. 3,60.
Ciascuna porzione del campo comprende:

Lo scopo del gioco è quello di lanciare il pallone all’interno di un canestro, per realizzare un punteggio più alto rispetto alla squadra avversaria.

La pallacanestro si gioca tra due formazioni che schierano cinque giocatori in campo e cinque in panchina. Questi ultimi sono pronti ad effettuare le sostituzioni in ogni momento della competizione. I ruoli, di solito, sono stabiliti dall’allenatore, che dispone in campo:

Il canestro è collocato a metri 3,05 da terra ed è fissato ad un tabellone, che è bloccato alla pavimentazione per mezzo di alti basamenti che ne consentono una perfetta tenuta

Una variante sullo schieramento tipo, può essere prodotta, relativamente alle necessità tattiche, anche durante lo svolgimento della partita. Ad esempio, quando l’allenatore ritenga che la situazione di gara richieda uno sviluppo del gioco più rapido, utilizzerà gli atleti veloci e tecnici, pertanto egli disporrà l’ingresso in campo di una guardia in più in sostituzione di un’ala.
Il playmaker ha il compito di organizzare il gioco e di impostarne i relativi schemi, che sono innumerevoli e complessi.
Pertanto, per una buona tecnica, sono indispensabili:

L’apprendimento di queste tecniche è necessario per svincolarsi dal controllo dei giocatori rivali, per "andare a canestro" o per passare la palla per ulteriori sviluppi del gioco.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional