lanterna

ORIENTEERING

di Giovanni Lestini



(4) Altri requisiti per l'orientamento



Lo studio delle discipline sportive è caratterizzato dagli aspetti tecnici, dalle progressioni didattiche, dalle strategie, dal regolamento e dall’impegno psicofisico.
Vi sono, però, alcuni punti di riferimento specifici per ogni disciplina sportiva. Nell’Orientamento le caratteristiche significative possono essere di due tipi:

La caratteristica tecnico-strutturale è per sua natura determinata e relativamente costante.
Le caratteristiche funzionali sono costituite da vari fattori di natura diversa, che non possono essere unicamente misurabili mediante il risultato cronometrico dell’impegno profuso durante la gara od attraverso la totalità degli errori dell’atleta.
Pertanto, è di fondamentale importanza il compito motorio che è messo in evidenza dalle scelte cognitive più idonee, circa il percorso da effettuare, oltre che dalla realizzazione delle scelte tattiche di gara.

La realtà nella quale si effettua il gioco è fondata sul rapporto di due elementi differenti: l’ambiente e la carta. La carta offre una copia limitata della realtà.
L’ambiente è costituito dal bosco, dal punto di partenza, dai punti di controllo, dall’equipaggiamento, dalle condizioni atmosferiche, dall’arrivo: ma non si deve dimenticare che, per ogni distanza percorsa, la lettura della carta è di fondamentale importanza sia per considerare la scelta del tragitto più conveniente e la tecnica più idonea per affrontare i dislivelli, sia per affrontare le difficoltà che si possono incontrare durante il percorso.

(fine del capitolo)


pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional