energia muscolare

L'ENERGIA MUSCOLARE

di Giovanni Lestini



(9) Attività sportive di lunga durata



Tutte le attività muscolari, sostenute per tempi relativamente lunghi (oltre i dieci minuti), sono incluse in questa categoria. I principali combustibili sono i carboidrati ed i grassi. Nel lavoro muscolare protrattosi fino a venti minuti, il combustibile predominante, per la resintesi dell’ATP è rappresentato, ancora una volta, dai carboidrati.

Il livello di acido lattico nel sangue è elevato, ma non massimale. Nelle prestazioni sportive, che hanno una durata superiore ad un’ora, è significativa la diminuzione delle riserve di glicogeno, per cui sono gli acidi grassi a rappresentare un’importante sorgente di energia per la resintesi di ATP.

In questo caso, il livello di acido lattico nel sangue non è molto elevato, in quanto la presenza di ossigeno è sufficiente a fornire l’energia richiesta per l’esercizio.
maratona Un chiaro esempio è rappresentato dalla maratona (42,195 Km), in cui il livello di acido lattico è di circa due o tre volte superiore alla situazione di riposo. La fatica che si riscontra è data dal basso livello di glucosio nel sangue, dalla diminuzione delle riserve di glicogeno nel fegato, dalla deplezione (diminuzione) delle riserve di glicogeno nel muscolo, dalla perdita di acqua e di elettroliti.

Pertanto, quanto più è elevata la massima potenza aerobica di un atleta, tanto più ci sarà la possibilità di successo durante le prestazioni di resistenza, relativamente alle condizioni di integrità psico-fisica.

(fine del capitolo)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional