energia muscolare

L'ENERGIA MUSCOLARE

di Giovanni Lestini



(8) Attività sportive di breve durata



Le attività motorie e sportive, che rientrano in questa categoria sono: i 100, 200, 400, 800 metri, i lanci, i salti ed altre specialità, la cui durata è compresa tra i 5-6 secondi ed i 2-3 minuti.

Il combustibile, in una simile situazione è costituito dai carboidrati, in misura minore dai lipidi ed in quantità trascurabile dalle proteine.

lancio del peso Nella gamma di prestazioni sportive suindicate, l’ATP deve essere fornito prevalentemente dalla glicolisi anaerobica e dal sistema dell’acido lattico. In prestazioni di breve durata ad alta intensità, l’enorme quantità di fosfocreatina utilizzata è ripristinata nel giro di pochi minuti.

I sistemi preposti a fornire ATP per l’attività richiesta sono quelli del fosfageno e della glicolisi anaerobica.

Il periodo in cui si registra un livello del consumo d'ossigeno inferiore a quello necessario per fornire ATP viene detto periodo del deficit d'ossigeno. E' durante questo periodo che i sistemi del fosfageno e della glicolisi anaerobica rappresentano le fonti primarie per la fornitura dell'ATP richiesto per l'esecuzione dell'esercizio.

Quando il consumo di ossigeno è minimo, rispetto a quello necessario per procurare l’ATP richiesto da un lavoro muscolare, si dice che si è in presenza di "deficit di ossigeno"

Il rapido accumulo di acido lattico si verifica nelle attività muscolari intense, di durata compresa tra i 2 ed i 10 minuti. La diminuzione di fosfocreatina e la resintesi di ATP sono significativi in attività che hanno una durata inferiore ai tre minuti.

La quantità di acido lattico indica il regime relativo al lavoro che si sta svolgendo. Se essa è consistente, il sistema utilizzato è quello della glicolisi anaerobica. Al contrario, se la quantità di acido lattico non è rilevante il sistema utilizzato è quello aerobico.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional