megafono

Motricità ed articolazione del linguaggio

di Giovanni Lestini



(3) Lesioni dei centri vocali



«...tramite il fascicolo arcuato interno ,
l’Area di Wernicke attiva un’area
associativa motoria, detta di Broca; che...
grazie al controllo della fonoarticolazione,
permette di produrre i suoni verbali»
(Flavio MANIERI, La dimensione orale)

afasia Le eventuali lesioni ai centri del linguaggio dell’emisfero sinistro causano alcuni disturbi delle capacità di articolazione fonetica.
Ad esempio, l’afasia sensoria, o di Wernicke, suscita un’alterazione dei segnali sonori e verbali giunti a destinazione nell’area in cui sono convogliate le immagini acustiche (centro di Wernicke), con effetti dannosi per le seguenti funzioni:

- comprensione;
- ripetizione;
- scrittura;
- lettura ad alta voce e relativa comprensione.

Wernicke L’afasia sensoria si accompagna all’afasia fluente, la quale è contrassegnata da:

- linguaggio fluente;
- facilità di articolazione fonetica;
- assenza di una regolamentazione del linguaggio;
- uso di parole inesistenti;
- difficoltà nella ricerca di parole adeguate.

Nell’afasia fluente vengono conservate le costruzioni sintagmatiche, caratterizzate dalla combinazione di parole in sequenza, per la semplice comunicazione di eventi, come ad esempio "il bambino gioca". Si riscontrano, invece, alcune difficoltà nella comprensione e nella produzione di discorsi a costruzione paradigmatica, fondate sulla comunicazione di relazioni, come ad esempio "il bambino gioca a pallone con gli altri compagni". E’ evidente il nesso di relazione tra il "bambino" ed i "compagni", che richiede un maggior carico cognitivo circa il controllo e la decodifica delle variazioni verificatesi nelle due frasi.

Broca Per quanto riguarda l’area di Broca una sua lesione provoca l’afasia motoria o di Broca, che consiste nell’alterazione della raffigurazione mentale e motoria concernente la produzione fonetica. Nonostante ciò, si registra una buona qualità riguardante:

- la decodifica dei messaggi verbali altrui;
- la lettura e la relativa comprensione.

Le capacità che risultano danneggiate dall’afasia motoria sono:

- la scrittura;
- il discorso immediato.

Quando l’emisfero sinistro presenta delle lesioni nelle aree anteriori, si riscontra molto spesso la dimenticanza di congiunzioni, preposizioni, verbi ausiliari verificandosi quello che viene chiamato "linguaggio telegrafico".

Alcune ricerche hanno dimostrato che i bambini, colpiti da eventuali danni alle aree del linguaggio entro i primi tre mesi di vita, possono riacquisire la loro capacità linguistica entro i tre anni successivi, in quanto tali aree sono ancora in via di sviluppo. Ciò è più difficoltoso per quelle lesioni che si verificano tra i 10 ed i 14 fino ai 20 anni di età, poiché in questo periodo la maturazione dei centri del linguaggio è in fase di completamento.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all’inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional