primo soccorso

TRAUMATOLOGIA ED ELEMENTI DI PRIMO SOCCORSO

di Giovanni Lestini



(2) Studio delle cause: l'eziologia



L’eziologia è quel ramo della medicina che studia le cause delle malattie e delle alterazioni che possono danneggiare l’organismo.

Gli agenti eziologici, a volte, sono presenti nel corpo umano, ma hanno anche l’opportunità di giungervi dall’esterno, per attivare i loro processi dannosi.

Si tratterà, pertanto, di agenti eziologici endogeni e di agenti eziologici esogeni.
Gli agenti eziologici endogeni rappresentano le cause di malattia interne all'organismo. Esse riguardano tutte quelle alterazioni a trasmissione ereditaria, che manifestano la patologia sin dalla nascita.
Gli agenti eziologici esogeni rappresentano le cause di malattia esterne all'organismo. Esse possono essere di varia natura: fisica, chimica, biologica.
Gli agenti eziologici non devono essere valutati ed analizzati singolarmente come fattori responsabili di particolari alterazioni organiche, ma devono essere considerati in una visione d’insieme, poiché di solito non operano isolatamente. Un esempio è quello che concerne le patologie dovute a microrganismi patogeni. Molto spesso l’azione di questi ultimi richiede la presenza di alcuni fattori caratteristici (costituzione, nutrizione, ecc.) o di fattori esterni (lesioni, raffreddamenti, ecc.) che favoriscono l'insorgere della malattia.

I microrganismi patogeni sono dei corpi estranei che, introdottisi in un organismo, favoriscono l’attivazione di processi morbosi, rendendo possibile lo sviluppo della malattia.

Pertanto, i fattori che causano la patologia possono distinguersi in diretti ed indiretti.

I fattori diretti rappresentano la causa della malattia, mentre quelli indiretti sono considerati come gli agenti che hanno predisposto le condizioni necessarie per l’azione morbigena dei primi.

La conoscenza delle cause morbigene, cioè dell'eziologia, e del relativo meccanismo d'azione è di fondamentale importanza, poiché rivela l'origine della sintomatologia, consente di fare una diagnosi, quindi di stabilire una cura che consenta non solo di neutralizzare gli effetti, ma anche di rimuoverne la causa.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional