primo soccorso

TRAUMATOLOGIA ED ELEMENTI DI PRIMO SOCCORSO

di Giovanni Lestini



(9) Le distorsioni



La distorsione è un trauma verificatosi sui tessuti articolari e periarticolari, in seguito ad un allontanamento fulmineo, violento e temporaneo dei capi ossei articolari, con il relativo allungamento della componente muscolo-legamentosa oltre i parametri fisiologici.

La distorsione è caratterizzata dal fatto che tutte le parti molli dell’articolazione (capsula articolare, liquido sinoviale, cartilagine, legamenti) sono interessate al sopraggiungere del trauma.
La conseguenza immediata della distorsione è la perdita temporanea dei regolari rapporti articolari.
In relazione alla gravità del trauma, si distinguono 3 tipologie di distorsioni:

La distorsione semplice è quella in cui la componente capsulo-legamentosa è poco coinvolta. Inoltre, risulta assente qualsiasi tipo di alterazione funzionale.
La distorsione grave è contraddistinta da un danno consistente riguardo agli elementi articolari, con danni che compromettono la funzionalità dell’articolazione stessa.
La distorsione complicata presenta lesioni ossee circoscritte e/o danni ai menischi articolari, con forti lacerazioni della capsula e dei legamenti.
In genere, le distorsioni sono caratterizzate da:

Il dolore è immediato ed intenso, inoltre è facilmente localizzabile.
Il gonfiore insorge in brevissimo tempo, a causa sia della propagazione emorragica nelle parti molli, sia dei versamenti ematici e sierosi all’interno dell’articolazione.
Il disturbo funzionale si rende manifesto sotto forma di condizionamento e di limitazione, che si traduce in impossibilità assoluta a compiere i movimenti articolari.
La terapia d’intervento è fondata sull’applicazione locale del freddo (ghiaccio, acqua, etere etilico, ecc.). Come già accennato in precedenza, si consiglia la crioterapia dal momento in cui avviene l’infortunio, per le successive 48 ore.
Inoltre, l’articolazione dovrà essere immobilizzata con l’intento di alleviare il dolore, di favorire la graduale diminuzione dell’edema (gonfiore), per consentire la ricostruzione dei tessuti danneggiati, a beneficio della mobilità fisiologica. Il conseguente periodo riabilitativo prevede:

Le articolazioni più frequentemente colpite, nell’attività sportiva, sono: l’articolazione del ginocchio e della caviglia.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional