scoliosi

PARAMORFISMI  E  DISMORFISMI

di Giovanni Lestini



(6) I paramorfismi degli arti inferiori



ginocchio valgo Oltre alla colonna vertebrale, anche gli arti inferiori possono essere oggetto di paramorfismi.
Soprattutto durante la fase evolutiva è auspicabile osservare attentamente la crescita dell’individuo per prevenire eventuali paramorfismi più gravi.
Gli arti inferiori sopportano tutto il peso del corpo. Una valida attività motoria preventiva può contribuire a limitare i rischi di eventuali alterazioni funzionali degli arti inferiori.
Un paramorfismo, apparentemente insignificante, se trascurato, può causare delle alterazioni ben più gravi, come ad esempio: le attitudini scoliotiche che possono evolversi in scoliosi conclamate; le posizioni scorrette del ginocchio che ne deviano la normale impalcatura, come accade nel ginocchio valgo o nel piede piatto.
ginocchio varo Quando si assumono determinate posizioni errate e protratte nel tempo, si possono verificare alcune modificazioni strutturali permanenti dei vari segmenti. Queste modificazioni, in seguito ad un loro consolidamento non possono essere più modificate volontariamente dall'individuo.
Pertanto, quando si accusa un dolore ad una determinata regione degli arti inferiori (ginocchio, caviglia, piede) è consigliabile fare immediatamente i dovuti accertamenti. Se tale dolore è trascurato può provocare una reazione a catena fino a coinvolgere anche le parti più alte del dorso (scoliosi).
Ad esempio, un difetto dell'asse nell'arto inferiore o un appoggio errato del piede, possono trasmettere un'alterazione dell'assetto relativo alle articolazioni interessate compromettendone il corretto movimento.
Un caso piuttosto ricorrente riguarda il piede piatto che, a causa del cedimento della volta plantare costringe l'individuo in età evolutiva ad appoggiare la pianta del piede nella sua parte interna, con conseguente spostamento del ginocchio all'interno, conferendo a questa articolazione la classica conformazione ad "X" detta valgismo.
Al contrario, nel piede cavo, l'individuo appoggerà a terra il piede con la parte esterna, vincolando il ginocchio ad uno spostamento verso l'esterno causando un altro paramorfismo, detto varismo.
In ultima analisi, si deve ricordare che è fondamentale controllare la lunghezza degli arti inferiori, poiché spesso sono la causa dello sbilanciamento del bacino che provoca un'alterazione posturale del rachide, meglio conosciuta come scoliosi, ma di questo si è già detto.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional