bilancia

OBESITA' E MAGREZZE

di Giovanni Lestini



(4) Che cos'è l'obesità?



Alcune ricerche sostengono che il normale peso corporeo nell’età compresa tra i 25 ed i 30 anni debba essere mantenuto per tutto la durata dell’esistenza.
Un individuo, che ecceda del 15% rispetto al peso normale, manifesta una propensione verso l’obesità, mentre una persona che presenta un peso superiore alla norma del 25% denota un’obesità conclamata.
Non è facile definire l’obesità in termini quantitativi.
Il contenuto di grasso nel corpo dipende dalla quantità di lipidi presenti nelle cellule adipose e dal numero delle cellule stesse.
adipociti Le cellule adipose (adipociti) aumentano, con ogni probabilità, fino a tutto il periodo della prima adolescenza. Pertanto, l’obesità è la conseguenza derivante dalla combinazione tra la quantità delle cellule adipose ed il loro contenuto in lipidi.
Le persone obese presentano, a confronto con i loro coetanei più snelli, un numero più elevato di cellule adipose, che trattengono una più intensa quantità di lipidi.
Pertanto l’individuo dovrà osservare attentamente che:

hockey

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional