piramide alimentare

ALIMENTAZIONE E ATTIVITA' MOTORIA

di Giovanni Lestini



(3) I carboidrati: fonte di energia



I carboidrati rappresentano i principali combustibili metabolici per la produzione di ATP (adenosintrifosfato). L'assunzione di carboidrati nella dieta giornaliera non deve superare il 58-60% del consumo energetico. L'ossidazione di 1 grammo di carboidrati sviluppa circa 4 kcal.
Le prime specie di carboidrati utilizzati sono:

Il glucosio ematico è il livello di zucchero presente nel sangue. Detto anche "glicemia", il glucosio ematico nella norma ha un valore compreso tra i 70-100 mg/dl.

La quantità di glucosio ematico è regolata mediante il glicogeno depositato nel fegato. In altre parole, il glucosio in eccesso nel sangue viene "dirottato" nel fegato per essere trasformato in glicogeno.
Quando è presente poco glucosio nel sangue, il glicogeno immagazzinato nel fegato viene trasformato in glucosio ed immesso nel circolo sanguigno.
Mediante la circolazione il glucosio raggiunge i muscoli e tutti i distretti corporei che ne hanno bisogno per il loro metabolismo.
grafico glicemia Al contrario, quando la quantità di glucosio nel sangue è elevata, il glucosio stesso è metabolizzato in parte dai tessuti, in parte da un ormone prodotto dal pancreas, l'insulina, che deposita il glucosio nel fegato sotto forma di glicogeno. Non si deve dimenticare, inoltre, che un altro fattore, che concorre alla regolazione dei valori glicemici, è correlato in modo particolare sia con la produzione di insulina (di cui si è detto), sia con la secrezione pancreatica di glucagone, il quale tende a ripristinare il livello del glucosio ematico, qualora questo sia al di sotto del normale livello.
Quando il glucosio viene ricevuto dal fegato, può essere utilizzato a fini metabolici, o essere trasformato in glicogeno, per essere accumulato nel fegato stesso.
Qualora il glucosio fosse intercettato dai muscoli, esso può essere utilizzato solo a fini metabolici.
Quando le riserve di glicogeno nel fegato sono colme, il glucosio in eccedenza può essere trasformato in grasso ed essere trasferito e conservato negli adipociti (cellule adipose) situati nei vari distretti corporei.
Abbiamo già affermato che le scorte muscolari di glicogeno sono utilizzate dalle masse muscolari a scopi metabolici. Allorché nei muscoli avvenga la glicolisi anaerobica, una parte dell’acido lattico prodotto viene immessa nel circolo sanguigno e una quota di esso viene condotta al fegato, dove è trasformata in glucosio per essere:

  1. utilizzata dal fegato come combustibile metabolico;
  2. introdotta nel circolo sanguigno sotto forma di glucosio ematico;
  3. immagazzinata sotto forma di glicogeno, nel fegato.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional