Adolescenti

ACCRESCIMENTO E ADOLESCENZA

di Giovanni Lestini



(1) Una costante fase di sviluppo



Auxologia Durante l'infanzia il soma (il corpo) aumenta sia in lunghezza, sia in peso; inoltre, subisce alcune modificazioni nelle proporzioni scheletriche e nella conformazione del cranio e del viso. Di norma, alla maturazione fisica corrisponde un'incessante evoluzione psichica.
Le conoscenze dell'auxologia e della fisiologia dell'essere umano sono intimamente correlate all'applicazione di metodologie didattiche formative, utilizzate in campo motorio, per concorrere allo sviluppo armonico dell'individuo.

L'aspetto della funzionalità dei vari apparati dipende anche dal loro stato di maturazione. Pertanto, la realizzazione di un'attività formativo-motoria dell'individuo si deve effettuare nel rispetto della peculiarità delle fasi evolutive, mediante un'adeguata conoscenza dei processi auxologici e fisiologici.

L'organismo umano, nelle componenti fisiche e psicologiche, si evolve attraverso uno sviluppo, che culmina con lo stato di individuo adulto. Il processo di accrescimento è collegato sia alla maturazione del sistema nervoso centrale, sia al sistema endocrino. Le ghiandole endocrine direttamente interessate allo sviluppo dell'individuo sono l'ipofisi, mediante la produzione dell'ormone somatotropo (della crescita - GH), la tiroide, le ghiandole surrenali, le gonadi (testicoli, ovaie).
L'accrescimento è un processo in continuo divenire suddiviso in quattro periodi: prenatale, primi due anni di vita, dal terzo anno alla pubertà, dalla pubertà all'età adulta.
Nei primi due anni di vita si registra una rapida crescita, oltre allo sviluppo di alcune funzioni di primaria importanza. Il periodo successivo è contraddistinto da una crescita lenta, fino ad arrivare alla pubertà, periodo in cui si verifica la maturazione degli organi riproduttivi e quello dei caratteri sessuali secondari (comparsa di pelo al pube, alle ascelle, trasformazione della voce, ecc.), accompagnati da un sviluppo della forza muscolare (in particolar modo nei maschi), da una successiva maturazione psicofisica e dalla scomparsa delle cartilagini epifisarie, cioè delle cartilagini di accrescimento, le quali saranno sostituite quasi completamente da tessuto osseo con cessazione della crescita. Inoltre, per ciò che concerne l'accrescimento osseo, è importante evidenziare lo sviluppo, l'evoluzione e la saldatura delle cartilagini di coniugazione, vale a dire le cartilagini epifisarie o di accrescimento, deputate allo sviluppo dell'osso in lunghezza.
L'aumento ponderale e l'accumulo di adipe corporeo si differenzia tra i due sessi: nei maschi tale accumulo aumenta fino alle soglie dell'adolescenza, periodo in cui diminuisce, per poi riprendere di nuovo ad aumentare dopo questa fase; nelle femmine l'accumulo di grasso aumenta progressivamente fino all'età adulta.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional