Cervello

Il Sistema Nervoso

di Giovanni Lestini



(1) Un sistema a conduzione elettrica



Tutti gli esseri umani hanno la facoltà di percepire, di agire e di muoversi, esprimendo le loro attitudini mentali, intellettive, cognitive, motorie, emotive ed affettive. La neurologia è, appunto, la scienza che studia ciascuna delle parti preposte a tali funzioni.

Sistema Nervoso Centrale

Dei 100.000 miliardi di cellule che compongono il corpo umano, ben 1.000 miliardi di cellule costituiscono il nostro Sistema Nervoso. Di queste, 900 miliardi sono cellule gliali, la cui funzione è di sostegno, e 100 miliardi sono neuroni. Basti pensare che se mettessimo tutti i neuroni uno accanto all'altro, coprirebbero l'enorme distanza che divide la terra dalla luna. Una cifra «astronomica», difficile da immaginare. Possiamo comprenderla soltanto se siamo a conoscenza che la vasta rete neuronale, componente il nostro Sistema Nervoso, di fronte alla quale la rete di un pescatore è paragonabile a poco più di un piccolo frammento, ci permette di svolgere, nella normale vita di relazione, tutte le attività, dalle semplici alle complesse, dalle facili alle difficili, da quelle quotidiane a quelle che ci consentono di effettuare nuovi apprendimenti.
La conducibilità degli impulsi nervosi e la reazione, cioè l’eccitabilità, sono gli aspetti fondamentali che caratterizzano il Sistema Nervoso.

La reazione è la risposta ad uno stimolo o ad una eccitazione.

Quest'ultimo si divide in Sistema Nervoso Centrale e Sistema Nervoso Periferico.
Il Sistema Nervoso Centrale è composto dal nevrasse. Il nevrasse è composto dall’insieme di organi che alloggiano all’interno delle ossa craniche e del canale vertebrale. In dettaglio, il Sistema Nervoso Centrale è costituito dall’encefalo (nella cavità cranica) e dal midollo spinale che è collocato all’interno del canale vertebrale. Un organo fondamentale detto bulbo unisce l’encefalo al midollo spinale.
Il Sistema Nervoso Periferico è costituito da tutti i fasci nervosi che partono dal midollo spinale, fuoriescono dagli spazi intervertebrali e si diramano per andare ad innervare tutti i distretti del corpo umano.

Tutti gli organi che costituiscono il nevrasse assolvono le funzioni elaboratrici, coordinatrici, regolatrici, recettrici, comparatrici, intellettive e psichiche.
Le principali funzioni del nevrasse riguardano la motilità e la sensibilità:

Per meglio comprendere la natura, la struttura, e la trasmissione degli impulsi che viaggiano all'interno del nostro Sistema Nervoso, è fondamentale conoscere le due unità funzionali del Sistema Nervoso stesso: i neuroni e le sinapsi.

Schema riassuntivo delle fibre nervose

Nervi motori od effettori

Effettori somatici (muscoli scheletrici o volontari)
Effettori viscerali (muscoli involontari, ghiandole)

Nervi sensitivi o recettori

Esterocettori (senso acustico, visivo, equilibrio, olfatto, gusto)
Interocettori (visceri)
Propriocettori (ossa, articolazioni, muscoli)

I nervi effettori consentono l'esecuzione di un movimento, mentre i nervi recettori catturano tutte le informazioni provenienti sia dall’esterno, sia dall’interno dell’organismo per inviarle al cervello, che ha il compito di elaborarle.

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional