alveoli polmonari

L'apparato respiratorio

di Giovanni Lestini



(1) Come respiriamo



L’apparato respiratorio permette gli scambi gassosi tra l'ossigeno e l'anidride carbonica, ovvero tra il sangue e l’aria atmosferica. apparato respiratorio Lo scopo della respirazione è quello di eliminare l'anidride carbonica dal corpo, per sostituirla con l'ossigeno, in quanto tossica per il metabolismo cellulare. L'ossigeno è, infatti, il gas indispensabile che ci permette di completare tutti i processi, mediante i quali produciamo l'energia.
Il sistema respiratorio è l'artefice di questo importante scambio gassoso, in quanto coopera intimamente con il sistema circolatorio, che ha il compito sia di prelevare l'anidride carbonica dai distretti corporei, per condurla ai polmoni, mediante il sistema venoso ed eliminarla all'esterno, sia di prelevare l'ossigeno presente nei polmoni, per trasportarlo e distribuirlo l'ossigeno in tutto l'organismo.
Tutto questo avviene, quasi senza accorgercene, nei 12-16 atti respiratori (inspirazione + espirazione), che un individuo adulto esegue per ogni minuto, ovvero un atto respiratorio in 4-5 secondi. Molto più numerosi sono gli atti respiratori nel neonato, che può arrivare fino a 60-70 atti respiratori al minuto: circa un atto respiratorio al secondo.
Nell’organismo umano esistono tre tipi di respirazione:

L’apparato respiratorio ha la proprietà di diffondere l’aria atmosferica nei polmoni per il fabbisogno vitale dell’uomo. L'impianto respiratorio è composto dalle fosse nasali, dal rinofaringe, dalla laringe, dalla trachea, dai bronchi, dai bronchioli, dagli alveoli polmonari.

Gli organi fondamentali della respirazione sono i polmoni, uno destro ed uno sinistro, posizionati nel torace e ancorati ai bronchi. I polmoni sono separati dalla regione addominale per mezzo del muscolo diaframma.

La parte esterna del polmone è attraversata da alcune profonde scissure, dette scissure interlobari.

incisura cardiaca Il polmone destro è solcato da due scissure interlobari che lo dividono in tre lobi (superiore, medio ed inferiore). Il polmone sinistro, invece, è percorso da una sola scissura che lo divide in due lobi, a causa della presenza dell’incisura cardiaca, in cui è alloggiato il cuore.

I caratteri fondamentali della respirazione sono la frequenza respiratoria e la profondità degli atti respiratori. La risultante tra queste due componenti è rappresentata dalla ventilazione polmonare. Quest’ultima è data dalla quantità di aria che passa nell’albero respiratorio in 1 minuto.

A seconda del tipo di respirazione si possono distinguere i seguenti volumi:

Volume corrente +
Volume di riserva inspiratoria +
Volume di riserva espiratoria =
Capacità vitale

(segue...)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional