Fausto Coppi

L'apparato cardiovascolare

di Giovanni Lestini



(8) Le pulsazioni cardiache



I battiti cardiaci si possono rilevare:

Per effettuare il rilevamento delle proprie pulsazioni si procede nel seguente modo:
si contano i battiti per 20 secondi e si moltiplicano per tre.

Così facendo si ottiene la quantità delle pulsazioni in un minuto. Benché questo metodo sia affidabile, per una maggiore accuratezza, è preferibile eseguire il rilevamento per l’intero minuto.

Il conteggio delle pulsazioni, che a riposo è meno percepibile, si aggira di norma intorno alle 60-80 al minuto. E’ consigliabile rilevare le proprie pulsazioni dopo una corsa di alcuni minuti, al fine di controllare i valori della propria frequenza cardiaca (FCmax).

L’aumento dei battiti cardiaci, durante un’attività sportiva, è dovuto ad una maggiore richiesta di ossigeno da parte dei muscoli.

Il cuore, per soddisfare un'ingente richiesta di ossigeno da parte dell'organismo durante l'attività sportiva, deve aumentare la propria frequenza per inviare un maggior quantitativo di sangue (quindi di ossigeno) a tutto l'apparato muscolare.

valori cardiaci E’ questa la causa della differenza tra il rilevamento delle pulsazioni a riposo, che devono essere rilevate al mattino, ed il conteggio dei battiti dopo un’intensa attività fisica. Dopo alcuni minuti di riposo la frequenza cardiaca ritornerà ai livelli normali.

Il grado di allenamento di ogni individuo è di fondamentale importanza, poiché il cuore dell’atleta allenato possiede una capacità che gli consente di "pompare" una maggiore quantità di sangue, rispetto al cuore di un sedentario.

Inoltre, si deve rammentare che, grazie ad un opportuno allenamento, è possibile verificare i propri battiti cardiaci durante l’attività motoria, al fine di ottimizzare il proprio ritmo di lavoro, in particolar modo per quanto riguarda il mezzofondo, il fondo e le gare di resistenza in genere, le quali richiedono un carico di lavoro che mantenga il ritmo cardiaco entro certi limiti.

Il calcolo delle pulsazioni cardiache di un individuo che compie uno sforzo massimo può; essere effettuato con la formula del fisiologo americano Kennet H. Cooper, secondo il quale, si ha:

Fc max = 220 - età

In base a tale formula, un individuo di 15 anni può raggiungere, sotto sforzo, una soglia massima di 205 pulsazioni cardiache al minuto; un individuo di 30 anni può raggiungere, sotto sforzo, una soglia massima di 190 pulsazioni cardiache al minuto; un individuo di 50 anni può raggiungere, sotto sforzo, una soglia massima di 170 pulsazioni cardiache al minuto, e così; via. Da ciò si evince che, durante uno sforzo massimo il controllo delle pulsazioni cardiache deve essere tale da consentire il rispetto dei valori della Fc max all'interno dei limiti calcolati. E' ovvio che si tratta di valori puramente teorici e che le pulsazioni potranno subire alcune oscillazioni in più o in meno di qualche unità.
Questa formula risulta però un po’ imprecisa ed è messa in discussione da un calcolo piú aggiornato, elaborato dal fisiologo ricercatore dell'Università di Boulder nel Colorado, Hirofumi Tanaka, che ha considerato circa 351 studi su un campione di 19.000 soggetti. Questa è la formula di Tanaka:

Fc max = 208 - (età x 0,7)

Per un individuo di 15 anni la formula si applica in questo modo:

Fc max = 208 - (15 x 0,7) = 208 - 24,5 = 183,5

Quindi la frequenza cardiaca massima per un individuo di 15 anni è di 197,5 battiti al minuto.
Nel calcolo della Fc max in un individuo di 30 anni si avrà:

Fc max = 208 - (30 x 0,7) = 208 - 21 = 187

In un individuo di 50 anni:

Fc max = 208 - (50 x 0,7) = 208 - 40 = 168

Anche per questa formula le indicazioni che ne risultano vanno considerate solo come puramente indicative.
Il conteggio delle proprie pulsazioni, durante una corsa o di un’attività motoria, è fondamentale per meglio comprendere sia il tipo di esercizio fisico che si sta eseguendo, sia l’intensità del lavoro svolto.

Partendo dalla Fc max teorica individuale è si possono calcolare i limiti di Fc max per un allenamento razionale. Questi limiti variano relativamente all'obiettivo da raggiungere. Consideriamo 4 fasce di allenamento differenziate:

FASCIA LIMITI FC MAX TIPO DI ATTIVITA'
1 60/70% FC max Moderata
2 70/80% FC max Aerobica
3 80/90% FC max Soglia Anaerobica
4 90/100% FC max Massima


Tali valori sono puramente indicativi e devono essere considerati con le opportune cautele. E' comunque consigliabile munirsi di un cardiofrequenzimetro per controllare costantemente le proprie pulsazioni cardiache.

Se pratichiamo un'attività aerobica 3-4 volte a settimana, possiamo far riferimento alla frequenza cardiaca allenante del fisiologo finlandese M. J. Karvonen, che riprende e rielabora la formula di Cooper. Considerando che la FC a riposo varia da individuo a individuo, il nostro fisiologo finlandese introduce il concetto di "Riserva Cardiaca", che scaturisce dalla differenza tra la FC max di un individuo meno la sua FC a riposo. Pertanto, per stabilire la FC allenante ideale si deve partire dalla "Riserva Cardiaca". Quindi, un atleta di 20 anni con una FC a riposo di 70 bpm avrà una Riserva Cardiaca di 220 - 20 (età) – 70 (FC a riposo) = 130 bpm (Riserva Cardiaca). Partendo dalla Riserva Cardiaca (130 bpm) si possono calcolare le percentuali, relative all'intensità di lavoro, alle quali si deve sommare la FC a riposo, all'interno delle 4 fasce descritte sopra nella tabella, entro cui il nostro atleta svolgerà la sua seduta di allenamento. La tabella che segue può aiutare a comprendere meglio il lavoro da svolgere:

TIPOLOGIA ETA' FC a RIPOSO FC di RISERVA PERCENTUALE FC di RISERVA PERCENTUALE FC di RISERVA + FC a RIPOSO FC ALLENANTE
1 Fascia 20 anni 70 bpm 220-20-70 = 130 bpm 60% di 130 = 78 78 (60% Fc di riserva) + 70 bpm (Fc a riposo) 148 bpm (60%)
2 Fascia 20 anni 70 bpm 220-20-70 = 130 bpm 70% di 130 = 91 91 (70% Fc di riserva) + 70 bpm (Fc a riposo) 161 bpm (70%)
3 Fascia 20 anni 70 bpm 220-20-70 = 130 bpm 80% di 130 = 104 104 (80% Fc di riserva) + 70 bpm (Fc a riposo) 174 bpm (70%)
4 Fascia 20 anni 70 bpm 220-20-70 = 130 bpm 90% di 130 = 117 117 (80% Fc di riserva) + 70 bpm (Fc a riposo) 187 bpm (90%)


(fine del capitolo)

pagina precedente Torna all'home page pagina successiva

Torna all'inizio

Valid XHTML 1.0 Transitional